Novartis
Oncologia Morabito
OncoHub
Janssen Oncology

Dalpiciclib versus placebo più Fulvestrant nel carcinoma mammario avanzato HR+/HER2- recidivato o progredito in una precedente terapia endocrina


Dalpiciclib, un nuovo inibitore di CDK4/6, come monoterapia ha dimostrato tollerabilità e attività antitumorale preliminare nel carcinoma mammario avanzato HR+/HER2− pretrattato.

E' stata valutata l'associazione Dalpiciclib con Fulvestrant nel carcinoma alla mammella in fase avanzata.

In questo studio randomizzato, in doppio cieco, di fase 3, sono state arruolate pazienti con carcinoma mammario HR+/HER2− localmente avanzato o metastatico che avevano avuto una recidiva o erano progredite durante una precedente terapia endocrina.

I pazienti idonei sono stati randomizzati in un rapporto 2:1 a ricevere Dalpiciclib ( Dalpiciclib; 150 mg PO qd, d1-21, q4w ) oppure placebo con Fulvestrant ( Fulvestrant; 500 mg im, ciclo 1 d1, d15, poi d1 q4w ).

L'endpoint primario era la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) valutata dallo sperimentatore.

Al 15 novembre 2020, si erano verificati 162 ( 71.4% del totale previsto ) eventi di progressione della malattia o decessi; è stata effettuata una analisi provvisoria pianificata.

Complessivamente, 361 pazienti sono stati randomizzati a ricevere l'associazione Dalpiciclib - Fulvestrant ( n = 241 ) oppure Placebo - Fulvestrant ( n = 120 ).

Con un follow-up mediano di 10.5 mesi, Dalpiciclib - Fulvestrant ha migliorato significativamente la sopravvivenza libera da progressione valutata dallo sperimentatore rispetto a Placebo - Fulvestrant ( mediana, 15.7 [ IC 95%, 11.1-NR ] vs 7.2 [ IC 95%, 5.6-9.2 ] mesi; hazard ratio, HR, 0.42 [ IC 95%, 0.31-0.58 ]; P inferiore a 0.0001 ).

La sopravvivenza libera da progressione secondo IRC ( Independent Review Committee ) era coerente con la valutazione dello sperimentatore.

Il beneficio di Dalpiciclib si è esteso oltre il trattamento iniziale dello studio basato sul tempo alla prima chemioterapia successiva ( TFSCT; HR, 0.47 [ IC 95%, 0.32-0.69 ]; P inferiore a 0.0001 ).

I dati sulla sopravvivenza globale ( OS ) non erano maturi con un totale di 25 decessi documentati.
La durata mediana dell'esposizione è stata di 9.4 ( IQR, 4.3-11.4 ) mesi con Dalpiciclib e 9.9 ( 4.7-11.9 ) mesi con Fulvestrant nel gruppo Dalpiciclib - Fulvestrant ed è stata di 6.1 ( 3.7-11.0 ) mesi con Fulvestrant nel gruppo Placebo - Fulvestrant.

Gli effetti avversi di grado 3 o 4 più comuni ( incidenza di 3% o più ) con Dalpiciclib-Fulvestrant sono stati: neutropenia ( 84.2%; vs 0% con Placebo-Fulvestrant ) e leucopenia ( 62.1%; vs 0% ).

L'interruzione del trattamento a causa di effetti avversi è stata riportata per il 2.5% dei pazienti con Dalpiciclib - Fulvestrant versus 3.3% con Placebo - Fulvestrant.

L'incidenza di effetti avversi gravi è stata del 5.8% con Dalpiciclib - Fulvestrant versus 6.7% con Placebo - Fulvestrant.

In conclusione, lo studio ha raggiunto il suo endpoint primario, dimostrando che Dalpiciclib più Fulvestrant ha migliorato significativamente la sopravvivenza libera da progressione rispetto al placebo più Fulvestrant, con un profilo di sicurezza gestibile.
I risultati hanno fornito supporto per Dalpiciclib più Fulvestrant come nuova opzione di trattamento nelle pazienti con carcinoma mammario avanzato HR+/HER2- che hanno presentato una recidiva o una progressione della terapia endocrina. ( Xagena )

Xu B et al, J Clin Oncol 2021; 39: (suppl 15; abstr 1002). doi:10.1200/JCO.2021.39.15_suppl.1002

Xagena_OncoGinecologia_2021



Indietro