Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoGinecologia
Tumore Vescica

Efficacia comparativa degli inibitori di CDK4/6 più inibitori dell'aromatasi rispetto a Fulvestrant per il trattamento di prima linea del carcinoma mammario avanzato HR-positivo: meta-analisi di rete


Diverse terapie endocrine sono disponibili per le donne in postmenopausa con carcinoma mammario avanzato ( ABC ) positivo per il recettore ormonale ( HR+ ).
Data l'assenza di confronti diretti tra Fulvestrant ( Faslodex ) e gli inibitori delle chinasi ciclina-dipendenti 4/6 ( CDK4/6 ) in combinazione con gli inibitori dell'aromatasi, che sono entrambi usati come trattamenti standard di prima linea per il carcinoma mammario avanzato, un confronto indiretto usando la meta-analisi a rete può risultare vantaggioso per il processo decisionale.

E' stata effettuata una meta-analisi di rete per confrontare l'efficacia di Fulvestrant e degli inibitori CDK 4/6 più inibitori dell'aromatasi come trattamento di prima linea per i pazienti con carcinoma alla mammella in postmenopausa.

Per confrontare questi trattamenti sono stati ricercati studi randomizzati e controllati di trattamento endocrino di prima linea per carcinoma mammario avanzato o metastatico fino a ottobre 2018.
Sono stati inclusi nella analisi un totale di 11 studi con 5448 pazienti.
Gli hazard ratio ( HR ) per l'efficacia dei diversi trattamenti sono stati utilizzati come input nella meta-analisi di rete.

Nell'analisi complessiva, gli inibitori di CDK4/6 più gli inibitori dell'aromatasi, inclusi Palbociclib [ Ibrance ] più Letrozolo [ Femara ], Ribociclib [ Kisqali ] più Letrozolo e Abemaciclib [ Verzenios ] più gli inibitori dell'aromatasi non-steroidei ( Letrozolo o Anastrozolo [ Arimidex ] ), sono tutti risultati superiori a 500 mg di Fulvestrant ( HR = 0.50, intervallo di confidenza al 95% [ IC ] 0.37-0.68, HR = 0.50, IC 95% 0.35-0.71 e HR = 0.49, IC 95% 0.34-0.71, rispettivamente ).

Entro i limiti di questa meta-analisi di rete, il confronto ha indicato che gli inibitori di CDK4/6 più gli inibitori dell'aromatasi potrebbero rappresentare una migliore opzione per il tumore alla mammella HR + in fase avanzata come trattamento endocrino di prima linea rispetto a Fulvestrant. ( Xagena )

Guo Q et al, Target Oncol 2019. doi: 10.1007 / s11523-019-00633-9.

Xagena_OncoGinecologia_2019



Indietro