Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoDermatologia
OncoHub

Esito delle pazienti con tumore ovarico avanzato che non si sottopongono a chirurgia citoriduttiva


È stato valutato l'esito delle pazienti con carcinoma ovarico avanzato che sono state trattate senza intervento chirurgico, dopo aver ricevuto chemioterapia in anticipata e nessuna chirurgia di intervallo.

L'analisi retrospettiva delle cartelle cliniche e della chemioterapia di pazienti con tumore all'ovaio tra il 2005 e il 2013 presso gli UCL ( University College London ) Hospitals di Londra, Regno Unito, che hanno ricevuto chemioterapia neoadiuvante è stata poi ritenuta inadatta a chirurgia di intervallo dopo la revisione da parte di un team multidisciplinare.

83 pazienti ( 18% ) su 467 trattate con chemioterapia neoadiuvante non sono state sottoposte a chirurgia di intervallo. 
L'età media era di 70 anni; di queste 83 pazienti, 43 ( 51.8% ) presentavano malattia in stadio IV. 
43 di queste 83 pazienti hanno ricevuto Carboplatino e Paclitaxel ( 51.8% ) e 37 hanno ricevuto Carboplatino ( 44.6% ); 3 pazienti ( 3.6% ) hanno ricevuto altre combinazioni a base di Platino.

I motivi per non procedere a un intervento chirurgico sono stati: scarsa risposta alla chemioterapia dopo 3-4 cicli di chemioterapia neoadiuvante ( 61/83, 73.5% ); comorbilità ( 12/83, 14.5% ); decisione della paziente ( 4/83, 4.8% ). 6 pazienti ( 7.2% ) hanno ricevuto meno di 3 cicli di chemioterapia neoadiuvante a causa di un peggioramento della condizione clinica.

La sopravvivenza mediana globale ( OS ) per le pazienti non sottoposte a chirurgia di intervallo è stata di 18 mesi. 
44 pazienti su 83 ( 53% ) hanno ricevuto più di due linee di chemioterapia. 

In una analisi univariata, il trattamento con Carboplatino e Paclitaxel, età inferiore a 70 anni e assenza di comorbidità erano i fattori che hanno influenzato la sopravvivenza globale. 

In un'analisi multivariata solo aver ricevuto la combinazione di Carboplatino e Paclitaxel è rimasto indipendentemente associato alla sopravvivenza globale ( hazard ratio, HR=0.49 ).

In conclusione, la chemioterapia da sola può fornire un controllo della malattia ragionevole nelle pazienti non-idonee a chirurgia di intervallo e deve essere impiegato Carboplatino e Paclitaxel, se possibile. ( Xagena2017 )

Marchetti C et al, Ginecol Oncol 2017; 144: 57-60

Xagena_OncoGinecologia_2017



Indietro